enesitfr

Imparare i principi cooperativi fin dalla più giovane età? La Malesia ci mostra che è possibile grazie alle cooperative nelle scuole!

È passato un po’ di tempo dal nostro ultimo post sul blog… questo è in effetti uno dei limiti del nostro progetto ‘aroundtheworld’… abbiamo un programma così rigido tra riprese, svolgimento delle ricerche e montaggio, che non è facile trovare il tempo per scrivere qui sul blog! Comunque eccoci con alcuni pensieri sulla nostra quinta storia di cooperativa…

Dopo aver svolto quattro casi di studio in aree rurali ed aver studiato come le cooperative possano contribuire allo sviluppo sostenibile, esplorare come le cooperative lavorino negli spazi urbani è stato emozionante. Quindi siamo felici di portarvi con noi in Malesia, un paese fantastico con un sorprendente movimento cooperativo!

Cominciamo da alcuni numeri!

Su una popolazione di oltre 32 milioni di persone, quasi 7 milioni sono soci di una qualsiasi delle 14.000 cooperative esistenti, che generano entrate per circa 22,5 miliardi di RM (oltre 5 miliardi di dollari)… impressionante, non è vero?

Tuttavia, un modello cooperativo visionario, sviluppato nel settore dell’istruzione in Malesia dal 1968, è ancora più impressionante. Stiamo parlando delle cooperative scolastiche: ovvero una cooperativa formata da una scuola superiore. Ci sono quasi 2.400 cooperative scolastiche nel paese. I soci possono essere gli insegnanti, gli studenti (di età compresa tra 13 e 17 anni) ed il personale scolastico. La loro attività principale è fornire servizi alla scuola, i quali possono spaziare dalla lavanderia, alla caffetteria o al negozio della scuola, solo per citarne alcuni. Tutte le scuole secondarie sono chiamate dal Ministero della Pubblica Istruzione a formare una cooperativa. Un approccio così organizzato e sistematico ha attirato l’attenzione in molti paesi nel mondo, quindi non siamo assolutamente un’eccezione…

Abbiamo appreso tutto questo durante un ottimo incontro con Angkasa, l’organizzazione rappresentativa delle cooperative malesi, che ci ha accolto calorosamente a Kuala Lumpur.

Malaysia

Documentando la cooperativa MRSM Kepala Batas Kooperasi

Siete curiosi di sapere come funziona una cooperativa scolastica? Quindi seguiteci per conoscere la cooperativa MRSM Kepala Batas Kooperasisituata nel distretto di Penang, a circa 350 km dalla capitale, Kuala Lumpur.

Documentare questa cooperativa è stata una grande esperienza, per molte ragioni. Prima di tutto, nel progetto aroundtheworld.coop non avevamo mai collaborato con gli adolescenti. Questo ci ha richiesto di adattare la nostra metodologia ed è stato un processo molto stimolante per me e Andrea, come vedrete. 😊

Inoltre, per la prima volta abbiamo documentato un modello così interessante e innovativo, e non c’è bisogno di dirlo, ha stimolato la nostra immaginazione su come questo modello possa essere adattato in altri contesti, in particolare in tutti quei paesi dove i tagli alla spesa pubblica danneggiano gravemente la qualità dei servizi nel settore dell’istruzione.

Come al solito, prima di iniziare le riprese, abbiamo organizzato dei focus group. Questa volta ne abbiamo realizzato uno con gli insegnanti ed il personale ed un altro con gli studenti.

Malaysian cooperative

Malaysian cooperative

I due gruppi hanno risposto alla seguente domanda: come è migliorata la tua vita da quando sei socio della cooperativa?

Alcuni approfondimenti molto interessanti sono emersi da queste discussioni:

  • Sicuramente la cooperativa ha un ruolo chiave nel fornire i servizi alla scuola, servizi come la caffetteria, la lavanderia, il negozio, il furgone o l’asilo per i figli degli insegnanti e del personale. La cooperativa fornisce tutti questi servizi, che sono economici e di ottima qualità. È anche interessante notare che tutti i profitti generati da questi servizi vengano reinvestiti in altre attività per gli studenti.
  • Il cibo venduto al bar e al negozio proviene dai produttori locali. Inoltre, le persone che lavorano nella cooperativa fanno tutte parte dalla stessa comunità dove si trova la scuola. Così facendo, la cooperativa ha un ruolo importante nella promozione dello sviluppo locale.
  • Partecipando attivamente alla cooperativa, gli studenti sviluppano abilità cosiddette competenze “soft” e “hard”. Gli studenti hanno affermato che, grazie alla partecipazione alla cooperativa, hanno imparato a gestire il loro tempo e la contabilità ma anche a comunicare con i clienti. Ancora più importante, imparano ad avere una voce in capitolo nel processo decisionale; ad aumentare la fiducia in sé stessi; e a lavorare insieme per creare un senso di comunità.
  • Lavorando insieme nella cooperativa, insegnanti e studenti hanno anche l’opportunità di sviluppare relazioni di cooperazione al di fuori della classe, il che è anche vantaggioso per creare un ambiente sano all’interno della scuola.

Siete curiosi di scoprire come una cooperativa possa essere creata all’interno di una scuola? Guardate il video per saperne di più … e per favore, assicuratevi di guardarlo fino alla fine per scoprire come funziona, in parte, la nostra metodologia!

 

Spunti di riflessione:

Avete guardato il video fino alla fine? Quindi, avete appena scoperto che abbiamo realizzato questo video insieme agli studenti! È stato molto divertente! Ed anche incredibilmente interessante… Non tutti gli studenti sono stati loquaci durante il focus group, ma una volta che abbiamo chiesto loro di andare in giro e filmare ciò che gli piaceva della loro cooperativa, gli studenti si sono impegnati e hanno portato un’esplosione di creatività! Sicuramente, questo non è niente di nuovo per le persone che sono abituate a lavorare con gli adolescenti, ma per noi è stata esperienza unica!

Quindi… cosa portiamo con noi da questa esperienza e cosa possiamo mettere nel bagaglio aroundtheworld.coop?

  • Sicuramente, il modello. Non stiamo parlando di una scuola cooperativa, vale a dire una scuola creata come cooperativa. Questa è una scuola normale, ma gli insegnanti, il personale e gli studenti si riuniscono per formare una cooperativa che fornisce i servizi di cui hanno bisogno. Questa è un’idea geniale, che può allo stesso tempo fornire buoni servizi quando non sono disponibili, creare un senso di comunità e insegnare i principi cooperativi ai minori in modo molto proattivo;
  • In secondo luogo, l’ambiente di supporto. Questo modello è molto efficace nel paese perché è fortemente promosso da politiche pubbliche. Invece di considerare questo modello cooperativo come un modo per risolvere problemi del settore educativo che lo Stato non può gestire, in Malesia lo Stato considera questo modello cooperativo come un alleato da sostenere, al fine di fornire agli studenti un’esperienza extracurricolare cooperativa e allo stesso tempo fornire servizi in modo più efficace all’interno delle scuole.

Se anche voi adesso state pensando come questo modello possa essere implementato nel vostro paese… beh, sappiate che non siete soli!

L’evento di Aroundtheworld.coop organizzato con Angkasa e le Ambasciate d’Italia e del Marocco

Siamo felici di concludere questo post condividendo con voi l’incredibile evento che si è tenuto a Kuala Lumpur il 29 aprile, dove erano presenti 500 tra studenti e insegnanti, la direzione di Angkasa, gli ambasciatori d’Italia e del Marocco in Malesia e il direttore dell’ICA Asia-Pacifico. Durante l’evento, abbiamo proiettato tre dei nostri video, ovvero quello sull’Italia, quello sul Marocco e quello sulla Malesia. Abbiamo potuto contare anche sul messaggio del presidente di Legacoop, una delle organizzazioni rappresentative cooperative italiane. È stata un’esperienza fantastica e molto gratificante che non dimenticheremo mai!

Malaysian cooperative

Vorremmo ringraziare tutte le persone della cooperativa MRSM Kepala Batas Kooperasi, di Angkasa e dell’ambasciata italiana in Malesia per il loro gentile e caloroso sostegno durante il nostro soggiorno! Infine, ancora più importante, un grande ringraziamento all’International Cooperative Alliance (ICA) e al suo ufficio Asia – Pacifico! Restate sintonizzati per la prossima avventura.

We invite you to participate as sponsor of this innovative co-operative experience. This initiative can be an opportune window for making your co-operative story and commitment at territorial level known worldwide. If you would like more information about how to become sponsor of the aroundtheworld.coop project, write to us now at info@aroundtheworld.coop, and we’ll be contacting you shortly. If you would like simply to contribute to our initiative, you can also make a donation to:

aroundtheworld.coop
IBAN No IT88I0501803200000016763997